• Home
  • Terapie Strumentali

coni        fin       logo uisp            facebook  

  • pancafit corsi
  • pilates corsi

Terapie strumentali

TECARTERAPIA

La TECAR® TERAPIA (marchio registrato della Unibell International srl) è una tecnologia innovativa che sfrutta il principio del condensatore al fine di stimolare i processi biologici, fisiologici, riparativi e antinfiammatori del nostro organismo.
Si basa sul passaggio, da un manipolo mobile a una piastra fissa, di radiofrequenze a bassa intensità. Queste radiofrequenze stimolano le cariche elettriche che, sotto forma di ioni, sono presenti nei tessuti dell’organismo creando un duplice effetto:
  • maggior scambio di elettroliti e sostanze nutrizionali a livello cellulare, indispensabile per tutti i microprocessi riparativi, sia acuti che cronici;
  • calore endogeno, cioè che si crea dall’interno dell’organismo, favorente l’afflusso di sangue anche nelle aree più profonde o fibrose.
In fase acuta è indicata nel trattamento di distorsioni articolari, di traumi muscolari e tendinei e di contusioni con l’obiettivo di ridurre il dolore e l’ edema; in fase cronica è invece indicata nel trattamento dell’artrosi (ginocchio, anca, spalla, polso, colonna vertebrale) anche in presenza di protesi metalliche, nelle fibrosi profonde, nelle cicatrici da strappo muscolare o da intervento chirurgico e in presenza di osteoporosi.

LASERTERAPIA

La laser terapia consiste nell’utilizzare, per scopo terapeutico nel settore della fisioterapia, gli effetti prodotti dall’energia elettromagnetica generata da due sorgenti di luce laser. (L.A.S.E.R. = Light Amplification by Simulated Emission of Radiation). Il flusso laser penetrando nei tessuti provoca: vasodilatazione e aumento del drenaggio linfatico. E’ indicata: nel trattamento delle Artralgie di varia natura sia reumatica che degenerativa (epicondiliti, gonalgie con o senza versamento, miositi, poliartriti, sciatagie, lombaggini), in traumatologia generale (distorsioni articolari, tendiniti, tenosinoviti croniche,stiramenti e strappi muscolari,borsiti, patologie da sovraccarico...), dopo interventi chirurgici e dopo rimozione di gessature o fasciature rigide.

ULTRASUONI A MASSAGGIO E IN IMMERSIONE

E’ una terapia strumentale che utilizza, a scopo curativo, vibrazioni acustiche non udibili ad alta frequenza le quali, penetrando nei tessuti, determinano variazioni di pressione. Queste ultime provocano, a seconda del dosaggio e della durata dell’applicazione, un aumento della microcircolazione, della temperatura, una stimolazione chimica locale e una disgregazione dei legami cellulari delle strutture colpite. La terapia con ultrasuoni può essere somministrata con due modalità diverse: a contatto diretto, con testina mobile o fissa, e ad immersione.
Sono indicati nel trattamento di aderenze e cicatrici, in caso di calcificazioni, nelle tendiniti e nelle fasciti plantari.

ELETTROSTIMOLAZIONE - COMPEX

L’elettrostimolazione è uno strumento fisioterapico che riproduce il processo attivato durante una contrazione muscolare volontaria in modo fisiologico e non invasivo. Attraverso l’utilizzo di correnti a impulsi bifasici si vanno a stimolare, applicando sulla cute degli elettrodi, i punti motori muscolari creando come risposta la contrazione del muscolo stesso. Si utilizza in fase pre-post operatoria per mantenere o migliorare il trofismo muscolare oppure per riattivare muscoli parzialmente o completamente denervati in seguito a trauma o lesione.

CORRENTI DINAMICHE E TENS

Le TENS sono la tecnica di elettroterapia più utilizzata in fisioterapia, con finalità analgesico-antalgiche nella Terapia del Dolore. La sigla TENS è l’acronimo di ‘Transcutaneous Electric Nervous Stimulation’ (stimolazione elettrica transcutanea nervosa), in quanto la tecnica consiste nell’ applicare sulla cute, per mezzo di placche elettroconduttive, dei particolari impulsi elettrici che eccitano solo le fibre nervose della sensibilità tattile situate proprio sotto la pelle. Gli impulsi nervosi così prodotti, attraverso i nervi sensoriali, risalgono verso il midollo spinale bloccando a questo livello ‘’la porta di ingresso al dolore’’ (processo gate control); allo stesso tempo, questi impulsi TENS comandano al mesencefalo di produrre betaendorfine, cioè sostanze fisiologiche che hanno gli stessi effetti della morfina e in tal modo si completa l’azione analgesica.
Le TENS sono indicate nel trattamento di dolori localizzati (non da causa infettiva), dolori di tipo reumatico, osseo o nervoso: lombalgie, dorsalgie, sciatalgie, cervicalgie; distorsioni, lussazioni, contusioni, nevriti, emicranie; dolori post-chirurgici, post-partum, ecc..

CORRENTI INTERFERENZIALI

Le correnti interferenziali sono correnti alternate di media frequenza che interagiscono nel punto in cui si incrociano; le correnti di media frequenza incontrano una minore resistenza cutanea e possono quindi penetrare più facilmente senza cedere energia a livello cutaneo e senza provocare sensazioni fastidiose.
Indicazioni al trattamento: dolore cronico, dolore cervicale e lombare, causalgia dolore alla spalla.

IONOFORESI

E’ una forma di elettroterapia analgesica nella quale si utilizza una corrente continua unidirezionale per trasportare all’interno dei tessuti delle sostanze medicamentose sfruttando la loro capacità di trasformarsi in ioni quando disciolte in soluzione acquosa. I vantaggi della somministrazione di farmaci con questa modalità sono: evitare la somministrazione per via sistemica (orale, intramuscolare, endovenosa), applicare il farmaco direttamente nella sede corporea interessata dalla patologia, permettere l’introduzione del solo principio attivo senza veicolanti (eccipienti), permettere agli ioni di legarsi a determinate proteine protoplasmatiche. La ionoforesi è indicata nel trattamento di patologie che interessano strutture superficiali e prive di abbondante rivestimento di tessuto muscolare ed adiposo. E’ efficace nelle patologie dei tessuti periarticolari e delle articolazioni non profonde (gomito, polso, mano, ginocchio, tibio-tarsica).

PARAFFINOTERAPIA

La paraffinoterapia è una forma terapeutica di termoterapia. Di solito il bagno di paraffina viene applicato nel trattamento degli arti; la cera di paraffina viene sciolta e miscelata a paraffina liquida a una temperatura di 51,7/54,4°C in una vasca termoisolata controllata da un termostato. Svolge un’importante azione antiedemigena e, attraverso il riscaldamento dei tessuti, determina l’attenuazione della sintomatologia dolorosa e il rilassamento dei muscoli contratti. Indicata in caso di contratture causate da artrite reumatoide, bruciature e sclerodermia.

terapie strumentali 01



terapie strumentali 02



terapie strumentali 03



terapie strumentali 04




terapie strumentali 05




terapie strumentali 06

SEDE

Pordenone 0434 363993

Cordenons 0434 542283

 

busta

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Riceverai tutte le informazioni e gli aggiornamenti sulle nostre attività

 

 
 
I dati sono trattati seguendo la Privacy Policy
*campo obbligatorio

Login

Inserisci qui la tua mail o REGISTRATI...

Questo sito utilizza i cookies per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile.